Oggi vorrei parlarvi di My Generation, una pellicola che desideravo tantissimo vedere e che si è dimostrata assolutamente all’altezza delle mie aspettative.

 

My Generation

Documentario – Gran Bretagna, 2017, durata 85 minuti.

Regia: David Batty.

Con: Michael Caine, Joan Collins, Paul McCartney, Twiggy, Roger Daltrey, Lulu.

 

“Guarda al futuro con fiducia e non pensare in piccolo!”

(Michael Caine)

David Batty ci racconta la rivoluzione degli Swinging Sixties attraverso un narratore d’eccezione, l’attore Michael Caine. Il documentario rappresenta, in sostanza, la storia della generazione che ha cambiato le regole e che ha abbattuto convenzioni sociali che sembravano destinate a durare per sempre. Gli anni sessanta sono stati la dimostrazione di come gli uomini e le donne della working class, tra cui lo stesso Caine, siano stati capaci di raggiungere il successo in svariati settori, dalla musica, alla moda, al mondo della fotografia e del cinema. In questo tuffo nel passato, ritroviamo moltissimi volti noti tra cui Twiggy, Mary Quant, Roger Daltrey, Marianne Faithfull, David Bailey, Paul McCartney, John Lennon, e Mick Jagger. Filmati dell’epoca e interviste sono sempre accompagnati da una colonna sonora strepitosa che vanta brani dei Beatles e dei Rolling Stones senza però tralasciare gli Animals, i Cream e i Who.

My Generation: Trailer originale