Oggi vi vorrei parlare di Omicidio al Cairo, l’ultimo film di Tarik Saleh che ho avuto occasione di vedere proprio ieri sera al cinema Galliera di Bologna. La pellicola è stata presentata al Sundance Film Festival del 2017, vincendo il World Cinema Grand Jury Prize. Una pellicola decisamente all’altezza delle aspettative.

 

Omicidio al Cairo – The Nile Hilton Incident

Thriller, drammatico – Svezia, Danimarca, Germania, Francia, 2017, durata 106 minuti.

Regia: Tarik Saleh.

Con: Fares Fares, Mari Malek, Yasser Ali Maher, Slimane Dazi, Ahmed Selim

 

Tarik Saleh porta sugli schermi, in tutta la loro crudezza, i giorni precedenti al 25 gennaio 2011, quando si scatenò la cosiddetta Rivoluzione Egiziana. L’intreccio giallo, ispirato a un fatto di cronaca realmente accaduto a Dubai, non si limita a essere una storia di “ordinaria corruzione”, ma diventa il pretesto per raccontare un paese dilaniato da forti tensioni sociali e desiderio di rinnovamento senza dimenticare le condizioni di povertà e sfruttamento in cui versano gli appartenenti alla comunità sudanese presenti al Cairo. Vittime o carnefici, la corruzione non risparmia nessuno.

Omicidio al Cairo: Trailer originale