Immaginate di svegliarvi una mattina, di guardarvi allo specchio e di non riconoscervi? In che modo cambierebbe la vostra vita? Queste due domande sono il punto di partenza del romanzo ‘Culo nero‘ dello scrittore nigeriano A. Igoni Barrett che narra le vicende del protagonista Furo Wariboko, un trentatreenne nigeriano di Lagos che subisce una repentina e particolare metamorfosi: una mattina si sveglia bianco, con i capelli rossi e gli occhi verdi.

 

“Nessuno lo aveva chiamato per nome. Era passato di fronte a case dove non era un estraneo e molti conoscenti si erano fermati a guardarlo, tutta gente a cui era vissuto accanto per anni, con cui aveva scherzato, con cui si era comportato male, che gli aveva prestato soldi: eppure nessuno aveva capito chi fosse.”

 

“Unica faccia bianca in quel mare nero, Furo imparò in fretta. A camminare con la schiena dritta e il passo regolare, a tenere gli occhi bassi e l’espressione assente, a ignorare gli sguardi fissi, le battutine mordaci, la curiosità sfacciata. E imparò come ci si sente a essere considerato un capriccio della natura: vulnerabile allo stupore, invisibile alla comprensione.”

 

Non siete curiosi di scoprire come se la caverà? Cosa gli riserverà questo strano scherzo del destino?

 

A. Igoni Barrett

Culo Nero

Settembre 2017

p. 240

66thand2nd

Traduzione di Massimiliano Bonatto

Prezzo 16,00 euro