Quando la sorella Nel viene trovata morta, Julia Abbott è costretta a tornare nel paese in cui è nata e cresciuta e dal quale si era allontanata a causa dei ricordi di un’adolescenza infelice. Una volta giunta a Beckford si renderà presto conto del fatto che nulla è come appare.

Dentro l’acqua è un thriller dalle atmosfere cupe che riserva continue sorprese a partire dallo stile di narrazione. Paula Hawkins infatti affida il racconto a una pluralità di voci, ognuna caratterizzata dal proprio punto di vista. Un altro aspetto singolare è costituito dal fatto che alcuni dei protagonisti si rivolgono al lettore in prima persona mentre altri vengono presentati in terza. Questo continuo mutare di prospettiva, unitamente a una trama mai scontata, conferisce al romanzo una sorprendente vivacità che tiene il lettore incollato alle pagine fino alla fine.

Mi sfugge ciò che vorrei trattenere, invece quello che voglio dimenticare riaffiora di continuo.


Dentro l’acqua

Dentro l’acqua, Paula Hawking, PIEMME